SENTIERO GEOLOGICO

SENTIERO GEOLOGICO

Partenza e Arrivo:  Grotte di Borgio Verezzi – Sviluppo 6 km – Dislivello 310 – Tempo di percorrenza: 4 ore
Segnavia: doppia linea orizzontale di colore giallo con la sigla SG e freccia direzionale.

(sentiero realizzato nel 2014 dal Comune in collaborazione con Coop. Tracce)

Percorso:  GROTTE DI BORGIO – ROCCARO – CROSA – ARMA CROSA – CASTELLARO – DOLMEN – CHIESA DI S. MARTINO – CAVA DELL’ORERA – CAVA DEL COLLE – POGGIO – VIA DEI PASTI – GROTTE DI BORGIO

Note: Il Sentiero Geologico è un percorso tematico con 6 pannelli descrittivi che permette di compiere un viaggio nel tempo con inizio oltre 300 milioni di anni fa ed arrivo ai giorni nostri, percorso che intende illustrare le vicende geologiche che hanno interessato il territorio di Borgio Verezzi.

Il percorso parte dalle Grotte di Borgio, da dove si sale verso sinistra per qualche centinaio di metri lungo la strada asfaltata (Via Montale) sino a giungere allo sterrato in corrispondenza di una curva a gomito. Per il primo tratto si segue il crinale che porta alla torre di Bastia (antica via delle Strinate), poi si piega a destra (via del Ritano), attraversando il Rio Battorezza e raggiungendo in breve tempo la Borgata Roccaro a Verezzi. In questo tratto, abbracciando un arco temporale che va da 300 a 35 milioni di anni fa, è possibile comprendere la genesi delle rocce più antiche presenti sul percorso.

Da Roccaro si sale verso Borgata Crosa (senza attraversare Borgata Piazza, ma utilizzando la scorciatoia di Via della Torre), passando vicino alla Torre dei Sassetti, dove è possibile osservare una spiaggia fossile (30 milioni di anni). Procedendo, nei pressi dei lavatoi si piega a sinistra e si sale  verso l’Arma Crosa, grotta calcarea tipica del territorio finalese, anticamente abitata sin dal Paleolitico, sino a raggiungere la sommità dell’altipiano. In questo tratto si osserva la
formazione della bellissima Pietra di Verezzi.

Si prosegue verso nord-ovest lungo l’antica Via del Castellaro (epoca protostorica) in direzione della Torre di Bastia e successivamente si ritorna verso Verezzi su strada sterrata passando nei pressi del Dolmen megalitico. Si raggiunge la Chiesa di San Martino, si scende nella dolina e si raggiunge l’antica Cava sull’altipiano dell’Orera. Da qui si sale nuovamente alla Chiesa
per poi ridiscendere lungo via la della Ciappa, lambendo la più recente Cava del Colle, per poi raggiungere Poggio. Di qui, seguendo via dei Pasti, si ridiscende a  Borgio e percorrendo un tratto di Via Trento e Trieste si torna al punto di partenza (Grotte).

Vasca nella roccia – ph Walter Nesti

Il Sentiero Geologico non si limita quindi solo ad illustrare la genesi e la trasformazione delle rocce più antiche presenti nel territorio, ma va oltre, mostrando la storia dell’interazione tra le rocce e l’uomo sia attraverso le enigmatiche opere delle culture protostoriche, sia attraverso le attività, quali quella dell’estrazione della pietra, che hanno favorito il fiorire delle prime civiltà industriali.

Pannello n. 1 Sentiero Geologico (by Tracce Soc. Coop)  : Clicca qui

Precedente VIA DEI CARRI MATTI Successivo SENTIERO CULTURA