FALESIA DELLE CENTO CORDE – 23 percorsi di arrampicata

Il Gruppo Speleologico di Borgio Verezzi, con il sostegno e il Patrocinio del Comune di Borgio Verezzi e con la collaborazione del Gruppo Alpini locale, ha terminato nella primavera 2014 la realizzazione di n. 23 nuove vie di arrampicata presso la Falesia della Cava Vecchia di Verezzi, denominata Falesia delle Cento Corde (dal nome della grotta Pozzo delle Cento Corde, ubicata nei pressi).
Si tratta di percorsi con grado di difficoltà compreso tra 4A (la via più facile, intitolata “Non si batte chiodo”) e 6B (via “Krubera”), il tutto per un totale di circa 300 metri di percorsi attrezzati con fittoni inox certificati e doppi Maillon Rapide certificati acciaio zincato da 10 alle soste.
Numero massimo di chiodi: 8 più sosta. Altezza massima parete: 25m.

Alla base della falesia sono stati fissati due tabelloni, uno con indicazioni dettagliate e un disegno relativo alla vie di arrampicata (con lunghezza e grado di difficoltà), e uno posizionato all’ingresso della grotta denominata “Pozzo delle cento corde“, contenente il rilievo topografico della stessa.
La Falesia è bella e soleggiata tutto l’anno, con esposizione a sud.
Presenta un’alternanza di muri e placche di roccia lavorata molto ruvida, con un livello medio di difficoltà 5C. Adatta anche principianti e famiglie, è un ideale sito invernale, mentre in estate è preferibile scalare nel tardo pomeriggio.

Come raggiungere la Falesia in auto:
– da Borgio, percorrere Via Nazario Sauro sino a Verezzi, dove in corrispondenza della Borgata Poggio, sulla destra, si seguono le indicazioni per il ristorante “Il MuMa” e si prosegue poi a piedi seguendo le 4 frecce-segnavia in legno (recanti il simbolo stilizzato di un scalatore e il tempo di percorrenza).
– da Finale Ligure: prendere la SS Colle del Melogno in direzione dell’autostrada, in corrispondenza della frazione Gorra (piazza) girare il mezzo e prendere la strada per Verezzi. Giunti a Crosa (parte alta di Verezzi), proseguire sino a raggiungere Via Nazario Sauro dove presso la Borgata Poggio, sulla sinistra, si seguono le indicazioni per il Ristorante “Il MuMa” (vedi sopra).

*****

Nota tratta dal sito www.fieitalia.com

La falesia è una costa rocciosa, con pareti a picco, alte e continue, il cui aspetto è frutto di una lunghissima evoluzione durata migliaia di anni. La notorietà di questo termine è andata di pari passo con la diffusione dell’arrampicata intesa come sport e non come unico modo per raggiungere una cima.

Si distinguono due tipi di falesie:

  • falesie “morte” o inattive. La spiaggia le separa dal mare;
  • falesie “vive” o attive. Sono battute direttamente dal mare.

Ogni falesia può avere differenti caratteristiche e varia in base alla tipologia di roccia da cui è composta:

  • granito;
  • calcare;
  • arenaria, ecc.

In arrampicata, per falesia si intende una fascia rocciosa, di norma intesa come sito di arrampicata, ossia area per la pratica dell’arrampicata sportiva. Esempi di grandi falesie nel mondo sono: Céüse in Francia, Siurana in Spagna, Mišja Peč in Slovenia.

Precedente SENTIERI BLU (fondali marini - snorkeling) Successivo PERCORSO TURISTICO "COSA C'E' DA VEDERE"

Lascia un commento